Un PCTO che unisce le generazioni di Bottoni e Puecher

I Progetti per le Competenze Trasversali e per l'Orientamento del nostro liceo si pongono come obiettivo lo sviluppo delle competenze di cittadinanza, non solo in senso orientativo-professionale, dei nostri studenti. Siamo infatti fermamente convinto che la scuola abbia il compito di formare alla cittadinanza attiva e all'impegno sociale e civico. A tal fine, dall'anno scorso abbiamo progettato, in collaborazione con la scuola secondaria di primo grado Puecher, un percorso che unisse scuole e generazioni e che sviluppasse il pensiero critico e il dibattito democratico. La vicinanza tra le nostre scuole è infatti da sempre fonte di idee e proposte che costituiscano un vero curricolo verticale e un ponte tra le generazione dei nostri quartieri e delle nostre città.

L'attività che ha coinvolto gli studenti delle classi 4F e 5C del nostro liceo e tutte le classi seconde della scuola Puecher, ha scelto come strumento il Debate, ovverosia il dibattito strutturato e argomentativo. Una tecnica di discussione e confronto che permette di stimolare l'approfondimento degli argomenti e l'ascolto reciproco, nella considerazione dovuta nei confronti di ogni posizione ragionata e motivata. Gli studenti del Bottoni, dopo un percorso di preparare alle tecniche del Debate, si sono trasformati in allenatori dei loro colleghi più giovani, impegnati in un avvincente torneo intitolato alla memoria del chirurgo e attivista Gino Strada. 

Dopo le fasi eliminatorie, che hanno visto coinvolte 12 squadre composte da 2 gruppi per ogni classe seconda, i formatori al Debate del nostro istituto hanno organizzato la fase finale, che si è svolta il giorno 29 aprile 2022, presso la scuola Puecher. La giuria della finale, composta da preside e vicepreside della scuola ospitante e da alcuni studenti del liceo Bottoni, hanno dovuto compiere scelte difficili, al momento di decretare la squadra vincitrice di una lunga finale a tre squadre. La competizione ha lasciato ovviamente campo alla cooperazione, tanto che tutte le squadre, anche quelle risultate perdenti nelle eliminatorie, hanno tifato per la rappresentativa della propria classe rimasta in gara. Le tematiche dei dibattiti sono state scelte direttamente dagli studenti e hanno riguardato tematiche di stretta attualità, riguardanti la vita scolastica e la vita sociale in genere. Dalla lotta alla discriminazione agli orari scolastici, dall'obbligatorietà dei vaccini all'utilizzo di tecnologie e social, per citare alcune delle tematiche su cui gli studenti hanno fatto ricerche e costruito una documentazione di riferimento, utile per sostenere i confronti argomentativi. Una prima edizione di un torneo di Debate che sicuramente ci stimola a proseguire nella collaborazione interscolastica e intergenerazionale, con l'obiettivo di costruire ponti di pace attraverso il confronto libero e democratico, proprio perché approfondito, aperto e ragionato.

Pubblicata il 06-05-2022