News

SPECIE, POPOLI E MIGRAZIONI. LA STORIA BIOLOGICA DELL’UOMO

Ha senso parlare di razze umane?

L’idea che gli umani formino gruppi ben distinti dal punto di vista biologico è stata utilizzata nel passato per sostenere tesi razziste.

Gli studi di paleontologia e di genetica degli ultimi decenni conducono a conclusioni diverse: non ci sono differenze genetiche nette tra le popolazioni umane.

Questo si verifica sia per ragioni geografiche, sia per ragioni di tempo. Siamo una specie molto giovane e deriviamo da un gruppo esiguo, che dall’Africa si è spostato in tutto il resto del mondo.

Silvio Renesto, paleontologo, e Giorgio Binelli, genetista – entrambi professori dell’Università dell’Insubria – approfondiranno con noi l’argomento in un intervento con le nostre classi terze.

SPECIE, POPOLI E MIGRAZIONI. LA STORIA BIOLOGICA DELL'UOMO  | Liceo Bottoni

Clicca qui per scaricare la locandina dell’Evento

Skip to content