News

Il ben-essere continua!

Il progetto mira a favorire situazioni che alimentino e mantengano uno stato di benessere nella Comunità Educante, in modo tale che se ne possano avvantaggiare tutte le componenti, al fine di rendere pervasiva e radicata una cultura di promozione della salute psico – fisica, intesa non più come assenza di malattia, ma come potenziamento delle life – skills e assunzione di corretti stili di vita.

Il progetto va a toccare diverse tematiche che riguardano gli adolescenti, differenziate per classi trasversali, tranne lo “Sportello di ascolto” che è un servizio rivolto a tutti gli studenti e il Progetto “Educatori tra pari” che vede coinvolti studenti di più classi.

Due pacchetti di cinque ore ciascuno (uno nel trimestre e uno nel pentamestre), suddivisi in un incontro di 1 ora e due incontri di 2 ore tenuti da psicologi dei Consultori Accreditati ATS “Genitori oggi” e “Villaggio della Madre e del Fanciullo”. Gli incontri hanno la finalità di stimolare gli studenti all’ascolto e all’osservazione di se stessi e dei compagni per favorire l’aggregazione e la capacità di essere e stare in un gruppo, come presupposto per la creazione e il mantenimento di un clima sereno in classe

Questa attività fa parte del “Progetto Educatori tra pari” (vedi sotto, punto 8). Seguendo una nuova metodologia di riflessione ed apprendimento attivo, gli studenti saranno invitati a conoscere, condividere e commentare la Policy della Scuola su bullismo e cyberbullismo. L’evento sarà organizzato dalla referente educazione alla salute, con la collaborazione degli educatori tra pari di terza, opportunamente formati e supportati dagli esperti ATS.

L’Associazione culturale Macro’ Maudit condurrà un laboratorio teatrale articolato in 10 incontri per ognuna delle quattro classi terze. A conclusione del percorso avrà luogo una lezione aperta o uno spettacolo aperto al pubblico messo in scena presso l’Auditorium del nostro Liceo. Il tema che ogni classe approfondirà secondo la propria sensibilità, sarà quello dell’ascolto inteso in senso ampio ed in tutti i suoi significati.

Lo spettacolo, allestito dall’Associazione non – profit Puntozero, è più di una rappresentazione teatrale, è una riflessione sul disagio con la giustizia, condivisa dai ragazzi detenuti con un pubblico di coetanei.

Il Progetto è finalizzato a sensibilizzare gli studenti alla donazione, spiegando loro la necessità e l’impiego del sangue donato.

Dopo un incontro informativo, i ragazzi che lo desiderano saranno accompagnati per effettuare il prelievo.

I volontari della Croce Verde-Sempione preparano gli studenti di quinta a fornire gli aiuti per un primo soccorso, attraverso esercitazioni teoriche e pratiche. Al termine del corso i ragazzi sapranno valutare la sicurezza della scena dell’incidente, valutare l’opportunità di mettere in posizione di sicurezza la vittima e gestire le manovre di BLS.

Da fine ottobre a fine maggio, una psicologa e consulente ATS sarà presente a scuola una volta alla settimana in uno spazio dedicato, per accogliere il disagio degli studenti che desiderino essere ascoltati, supportati e orientati. Si sta valutando l’opportunità di accostare a questo servizio uno psicologo che ogni quindici giorni si interfacci con gli studenti che desiderino interagire con un esperto di genere maschile.

Il progetto è ciclico e triennale. In questo anno si completa un ciclo che coinvolge gli studenti di quinta che verranno formati per concludere il loro mandato con un intervento nelle classi seconde sulle tematiche dell’affettività e sessualità.

A dicembre verranno selezionati gli studenti di terza che saranno formati e monitorati in gennaio da esperti ATS, per attuare interventi di prevenzione del disagio e promozione del benessere per i compagni di prima e seconda liceo.